Imperdibile Canterville nel Tempio di San Sebastiano

MANTOVA, 02 lug. - Quel che impressiona della versione del Fantasma di Canterville di Oscar Wilde portato in scena giovedì, in replica questa sera alle 21 nel Tempio di San Sebastiano nell'ambito della rassegna Segni d'Estate dalla compagnia Factory, è la capacità dell'attrce Angela De Gaetano - anche autrice della riduzione teatrale - di interpretare e caratterizzare i molti personaggi presenti nell'originale versione di Wilde.

Una performance davvero notevole quella dell'attrice che, immaginiamo, sia frutto di un lungo e accurato lavoro di studio del testo e dei personaggi. Nonostante sia sola sulla scena l'attrice è perfettamente in grado di riempire lo spazio scenico facendo quasi sembrare che di Angela De Gaetano ce ne sia più d'una.

Quasi senza cambi d'abito, ma con un perfetto utilizzo dei suoni e delle luci e, soprattutto, con un'interpretazione personalizzata per ognuno dei protagonisti, fantasma compreso, Angela De Gaetano riesce ad annullare l'effetto monologo conferendo ritmo e vivacità alla narrazione.

Tutti i membri della famiglia americana in trasferta in Inghlterra per acquistare una tenuta a Canterville hanno connotazioni ben precise e l'attrice ha il grande merito di renderli identificabil al pubblico grazie alla voce, a tic, comportamenti e modi di fare. Così la boriosità tipicamente americana del padre di famiglia emerge negli atteggiamenti al limite della sbruffonaggine, mentre l'attenzione della moglie è rivolta più ad aspetti esteriori ed estetici che alla sostanza delle cose. Emerge fra i figli Virginia, la più sensibile e dolce, l'unica in grado di stabilire un contatto 'umano' con il fantasma che viene ridicolizzato e messo alla berlina dal resto della famiglia. Alla fine sarà proprio lei a liberarlo.

Oltre all'ottima interpretazione di Angela De Gaetano, meritano una citazione le scelte musicali di Paolo Coletta e la regia di Tonio De Nitto. Ci rimane il dubbio: in un contesto diverso da quello dell'interno di Palazzo San Sebastiano il risultato sarà lo stesso? Peché l'ambientazione è ideale e ben sfruttata da regista ed attrice.



Post in evidenza
Post Recenti