FACTORY

compagnia transadriatica

 

Factory Compagnia Transadriatica nasce sul finire del 2009 ad opera di Tonio De Nitto, Paola Leone, Anna Miccolis e Fabio Tinella. Dal 2010 svolge prevalentemente attività di produzione di spettacoli, realizzazione di progetti di cooperazione internazionale, organizzazione di festival e rassegne e conduzione di laboratori teatrali.

La compagnia – formata con l’idea di mettere assieme le competenze, le aspirazioni, i sogni di alcuni artisti ed amici (Tonio De Nitto, Paola Leone e Fabio Tinella) – è in sé è un piccolo miracolo nato da un progetto europeo, di quelli che solitamente si esauriscono senza lasciare alcuna traccia. Factory prende, infatti, il nome stesso da un progetto Interreg Transfrontaliero con i Balcani e, nel 2011, nell’ambito della Residenza Teatrale «Teatri Abitati» riallestisce lo spettacolo Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare, con attori italiani e stranieri. Lo spettacolo viene scelto per inaugurare la vetrina Puglia in scena presso il Teatro Elfo-Puccini di Milano e per tre stagioni viene accolto felicemente in tanti teatri italiani sino alla sua ultima recita al Teatro Nazionale di Skopje nel 2016.

Con Romeo e Giulietta nel 2012 inizia la collaborazione con il drammaturgo Francesco Niccolini che cura traduzione e adattamento. In questa produzione vengono coinvolti anche attori che provengono da altre compagnie attive sul territorio. È questo lo spettacolo che apre le porte alla compagnia nelle programmazioni dei circuiti teatrali.

Dello stesso anno è anche Cenerentola spettacolo di teatro-danza tout public co-prodotto da Tir danza, col quale la compagnia è ospite al Fringe Festival di Edimburgo, in Svizzera, Spagna e Tunisia, riscuotendo grande successo di critica e di pubblico.

Dal 2013 Factory si dedica ad un intenso lavoro sul recupero della memoria collettiva con il progetto TRIP: un format che racconta i territori; un altare votivo su cui 25 candele custodiscono racconti su luoghi, tradizioni, colori, sapori, personaggi illustri. Trip è teatro partecipato, entra nelle comunità e con la pratica del baratto teatrale fa emergere la memoria collettiva valorizzando l’identità territoriale.

Nel 2015 con il debutto de La bisbetica domata continua la collaborazione con il drammaturgo Francesco Niccolini e lo spettacolo è ospite al teatro India di Roma e al Festival ‘Primavera dei teatri’ di Castrovillari.

Nel 2015 assieme alla compagnia Principio Attivo teatro crea a Lecce KIDS festival del teatro e delle arti per le nuove generazioni dal respiro internazionale e si aggiudica il bando «Teatri Abitati» per attivare la residenza teatrale presso il Teatro Comunale di Novoli, dove è tuttora residente.

Nello stesso anno nasce anche il Festival I teatri della Cupa dedicato alla scena contemporanea e subito divenuto anche una festa della comunità teatrale pugliese, che qui presenta le proprie produzioni e frequenta le assemblee della parola con tanti operatori del settore.

Dal 2016 l’indagine sulla diversità portata avanti dalla compagnia trova ulteriore verità nell’incontro con la disabilità: abbiamo cosı̀ sperimentato la creazione di spettacoli con ensemble artistici di disabili e non, producendo il Diario di un brutto anatroccolo, il secondo spettacolo tout-public co-prodotto con TIR danza, che ancora una volta coniuga il teatro e la danza. Protagonista è la danzatrice Francesca De Pasquale, portatrice di sindrome di Down. Dopo varie tournée internazionali (in Francia, Romania, Spagna, Svizzera, Montenegro e Iran) lo spettacolo vince nel 2017 il Premio della Giuria città di Kotor e il Premio miglior interprete per Francesca De Pasquale al XXV Kotor Festival of Theatre for Children in Montenegro.

Nello stesso anno ad Hamedan, in Iran, al XXIV International Festival for Children and Youth theatre, lo spettacolo vince ben sette tra più prestigiosi premi del festival: best performance, best music a Paolo Coletta, best stage designer a Roberta Dori Puddu, best actor a Luca Pastore, best actress in a leading role a Francesca De Pasquale, best playwright e best director a Tonio De Nitto.

La delusione portata dall’esclusione dal riconoscimento ministeriale accompagna, nel 2018, il debutto e lo spirito della nuova produzione: Il Misantropo di Molière, con l’adattamento drammaturgico Francesco Niccolini.

Nel 2019 si avviano parallelamente le prove di nuovi allestimenti più piccoli, frutto della voglia di ciascun attore di mettersi in gioco con propri progetti sostenuti dalla compagnia: debuttano cosı̀ Corri, Dafne!, di e con Ilaria Carlucci per la regia di Alberto Cacopardi e Mattia e il nonno con Ippolito Chiarello, tratto dal romanzo di Roberto Piumini adattato e diretto da Tonio De Nitto, co-prodotto da Fondazione Sipario Toscana. Lo spettacolo nel 2020 vince il prestigioso Premio Eolo come miglior spettacolo dell’anno «per aver proposto con estrema poesia e delicatezza, traendolo dal libro omonimo di Roberto Piumini, il tema della morte, cosı̀ spinoso da offrire al pubblico dei ragazzi», si legge nella motivazione. E ancora «per mezzo dell'interpretazione felice e leggera di Ippolito Chiarello, lo spettacolo, si muove sulla sapiente e immediata riscrittura che Tonio De Nitto ha fatto del libro. La narrazione dell'interprete ci accompagna amorevolmente, mano nella mano, in compagnia del piccolo Mattia e di suo nonno, che da poco lo ha lasciato, in un viaggio fantastico attraverso uno scenario sempre vivo e pulsante, che ci farà comprendere in modo poeticamente profondo come tutte le persone che abbiamo amato, non spariranno mai, rimanendo in maniera durevole dentro di noi».

Sempre nel 2019, grazie ad un progetto di cooperazione internazionale Interreg Italia- Grecia la compagnia mette in scena lo spettacolo HUBU RE, dal capolavoro di Alfred Jarry Ubu roi, con 12 attori italiani e greci, disabili e non.

Nel 2019, con lo stesso ensemble del Diario di un brutto anatroccolo, è presenta in anteprima il nuovo spettacolo tout public Peter Pan, coprodotto dalla Fondazione Sipario Toscana, con la collaborazione drammaturgica di Riccardo Spagnulo e le coreografie di Barbara Toma. La tournèe dello spettacolo e il debutto previsto al Festival Segnali di Milano in maggio 2020 viene bloccata dall’epidemia di Coronavirus.

Nel 2020 sono previsti i debutti di Paloma, ballata controtempo e Il Fantasma di Canterville.

Oltre a Tonio De Nitto e Fabio Tinella e a tutti gli attori e collaboratori artistici degli spettacoli, il nucleo organizzativo di Factory si regge oggi grazie alla direzione di Francesca D’Ippolito, alla cura di Giovanna Sasso e all’amministrazione di Emanuela Carluccio.

LE PRINCIPALI ATTIVITA'

LA PRODUZIONE E CIRCUITAZIONE DI SPETTACOLI TEATRALI 

 

LA GESTIONE DI TEATRI

 

ORGANIZZAZIONE DI FESTIVAL E RASSEGNE

 

LA FORMAZIONE TEATRALE, L’IDEAZIONE E CONDUZIONE DI LABORATORI DI TEATRO SOCIALE

 

LA PROMOZIONE DI ATTIVITA’ CULTURALI

 

SERVIZI PER LO SPETTACOLO DAL VIVO (Ufficio stampa, promozione, produzione esecutiva)

 

 

E’ membro di

Distretto Produttivo della Puglia Creativa,

 Assitej Italia

CreSco.

 

LO STAFF

TONIO DE NITTO

regista, Direttore artistico

Please reload

PAOLA LEONE

teatro sociale

Please reload

FABIO TINELLA

attore

Please reload

GIOVANNA SASSO

segreteria organizzativa, teatro scuola

Please reload

DAVIDE ARSENIO

light designer, responsabile tecnico

Please reload

Lea Barletti, attrice
Mariliana Bergamo, danzatrice
Sara Bevilacqua, attrice
Big Sur, immagine 
Filippo Bubbico, sound engineer
Dario Cadei, attore
Ilaria Carlucci, attrice e progetto scuola
Porziana Catalano, scenografa
Ippolito Chiarello, attore
Iole Cilento, scenografa
Alessandro Colazzo, comunicazione 
Paolo Coletta, musicista
Luigi Conte, scenografo
Annamaria De Filippi, coreografa
Angela De Gaetano, attrice
Chiara De Pascalis, attrice
Francesca De Pasquale, danzatrice
Enrico Di Giambattista, attore
Roberta Dori Puddu, scenografa
Franco Ferrante, attore
Daniele Guarini, assistente di produzione
COLLABORANO CON NOI
Nikola Krneta, attore
Lilian Indraccolo, costumista 
Milivoje Lakic, attore
Pierpaolo Lala, ufficio stampa
Lapi Lou, costumista

Michela Marrazzi, attrice, cura Residenza Teatrale Novoli
Chiara Melorio, promoter
Antonio Miccoli, attore, pedagogo
Paolo Mongelli, tecnico
Ana Mulanovic, attrice
Francesco Niccolini, drammaturgo
Francesca Nuzzo, danzatrice
Marco Oliani, tecnico
Filippo Paolasini, attore
Luca Pastore, attore
Piero Andrea Pati, scenografo
Matteo Santese, tecnico
Andrea Simonetti, attore
Bianca Sitzia, truccatrice
Riccardo Spagnulo, drammaturgo
Marina Tutusaus Ferran, danzatrice

FRANCESCA D'IPPOLITO

Direttrice Organizzativa

Please reload

CRONISTORIA

Please reload