© 2017 Associazione Culturale Factory Compagnia Transadriatica

  • Facebook - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
  • YouTube - Black Circle
Please reload

Post Recenti

MANIFESTAZIONE D’INTERESSE PER ISCRIVERSI  ALLA TRAINING SESSION SU TEATRO SOCIALE E DI COMUNITA’ PREVISTA DAL PROGETTO CROSS THE GAP A LECCE DAL 3 al...

CALL PER ISCRIVERSI ALLA TRAINING SESSION SU TEATRO SOCIALE E DI COMUNITA’ PREVISTA DAL PROGETTO CROSS THE GAP A LECCE DAL 3 al 15 GENNAIO 2020.

November 16, 2019

1/10
Please reload

Post in evidenza

BELLI DA MORIRE viaggio teatrale nel cimitero monumentale di Lecce

October 17, 2016

 

Domenica 16 ottobre (9.15,10.45, 12.00, 14.00, 15,30) nell'ambito di FAIMARATHON proponiamo un viaggio all’interno del Cimitero monumentale di Lecce meta del turismo, della memoria e del ricordo. Un luogo di grande fascino, un labirinto dove il tempo resta sospeso tra le architetture delle diverse epoche che ha attraversato, dove riaffiorano volti e storie di notabili, artisti, personaggi illustri che hanno lasciato un segno nella comunità leccese e in parte nel panorama politico e culturale italiano. Il cimitero con le sue piazze, corti e viali è lo specchio della città, una miniatura composita dove convivono, incrociandosi, l’amore della vita e l’amore della morte, che in fondo è l’inizio di una nuova vita.

 

Con gli alunni del Liceo Scientifico De Giorgi, ciceroni collaudati, abbiamo costruito un percorso di conoscenza e in taluni casi di riscoperta di questo luogo straordinario, di personaggi ed episodi degni di non cedere all’oblio del tempo che chiedono così di ritornare in vita anche  se solo per un giorno.

Il leggendario Tito Schipa, il noto scultore Maccagnani, Amilcare Foscarini, la scrittrice ed educatrice Luisa Amalia Paladini, il liberale Giuseppe Libertini, il poeta Vittorio Bodini, lo scultore e formatore Giuseppe De Cupertinis, il pittore Michele Massari e tanti altri verranno a trovarci o saremo noi, guide e spettatori impavidi, ad andarli a trovare lungo il percorso  in questo luogo senza tempo. Ancora una volta il teatro è un medium tra gli artisti e il pubblico,  tra i giovani e gli adulti, tra i vivi e i morti.

 

 

Cenni storici

Dopo varie vicissitudini nel 1845 s’inaugura ufficialmente il Campo Santo di Lecce poi successivamente ingrandito con l’annessione dei terreni confinanti all’ex Convento dei PP. Olivetani. Un complesso armonico di tombe e cappelle  ognuna delle quali costituisce in sé un unicum, un momento di interesse storico, artistico, architettonico irripetibile, testimonianza di pagine di storia della città.

Il cimitero monumentale si estende su un’area pressocché rettangolare attraversata da fitti vialetti e sentieri che si snodano tra le tombe assieme al alberi e arbusti che lo adornano come un giardino ed aprono prospettive inaspettate e suggestivi scorci prospettici.

 

 

Belli da morire

un progetto di

Delegazione FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano di lecce

Con: gli alunni del Liceo scientifico “De Giorgi” di Lecce

Guide teatrali: Tonio De Nitto e Fabio Tinella

di Factory compagnia transadriatica

Coordinamento letterario ed organizzativo: Giovanna Cesano, Adriana Greco, Marcella Innocente 

con il patrocinio del Comune di Lecce

Si ringraziano: M. Guido - dirigente Comune di Lecce; G. Caretto - dirigente Liceo Scientifico "Cosimo De Giorgi" di Lecce, M. Cazzato, Arch. v. Cazzato, G. Chiatante, S. Della Notte, C. Gerardi, I. Laudisa.

 

Please reload

Seguici
Please reload

Cerca per tag
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square