Search
  • Antonio Margheriti, crem@online

Incredibile versione di Sogno di una notte di mezza estate

Teatro - Col teatro classico non si sbaglia mai. Anche se il classico shakespeariano Sogno di una notte di mezza estate messo in scena al Galilei di Romanengo venerdì sera dalla factory della compagnia Transadiatica è stato sminuzzato e reso come una delirante soap opera.


Tre cavie dal pubblico

Sul palco ben 9 attori a cui vanno aggiunte tre cavie pescate a caso nel pubblico che partecipano ad almeno un terzo della rappresentazione nella parti di Ippolita, un leone e un muro, con tanto di costume di scena e pazze risate del pubblico, che rimane teso per un ora e mezza per paura di fare la fine delle tre triturate e maltrattate dagli attori.


Un classico da soap opera

Loro, i 9 attori, metà italiani e metà balcanici si chiamano: Angela De Gaetano, Chiara De Pascalis, Enrico Di Giambattista, Nikola Krneta, Milivoje Lakic, Ana Mulanovic, Luca Pastore, Andrea Simonetti, Fabio Tinella. Sono arrivati a formare la compagnia a seguito di un progetto. “E oggi - ha sottolineato Gianmarco Zappalaglio, il direttore artistico di Teatri di Pianura nell’introduzione - ci vuole coraggio a formare una nuova compagnia”. Coraggio premiato dalla bella versione del classico che tra musiche da beat italiano, tormentoni in stile televisivo e dialoghi da soap opera immerge nel teatro classico con intelligenza.

© 2017 Associazione Culturale Factory Compagnia Transadriatica

  • Facebook - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
  • YouTube - Black Circle