© 2017 Associazione Culturale Factory Compagnia Transadriatica

  • Facebook - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
  • YouTube - Black Circle

05/02/2019

De Nitto risponde a PAC in un momento di pausa dalle prove di Mattia e il nonno, al debutto il 10 maggio a Segnali, il Festival Teatro Ragazzi a Milano giunto quest’anno alla XXX edizione. Tratto dall’omonimo libro di Roberto Piumini e interpretato da Ippolito Chiarello, lo spettacolo affronta il diventare grandi attraverso il distacco...

04/01/2019

Bisogna distinguere tra ciò che si vede e quel che sta accadendo ne Il Misantropo di Tonio De Nitto. Si vede la trama molièriana e si vedono i costumi con sbuffi e nastrini, i volti imbiancati, le parrucche di boccoli e tutto un darsi con gesti ostentati, frasi cantate, coreografie pantomimiche è questa la recita che si recita anche sta...

03/06/2019

Più che un misantropo, Alceste è un pedante, un intransigente in fatto di dirittura morale. Non fugge il prossimo per incapacità d’integrazione, al contrario lo cerca, ma nella direzione sbagliata, ovvero tra gli ipocriti, gli omologati, gli opportunisti e i meschini che compongono il degradato humus dell’alta società francese dell’era...

09/22/2018

...Factory Compagnia Transadriatica ha presentato invece Il Misantropo di Molière, per la regia di Tonio De Nitto, regista che dopo le esplorazioni shakespeariane, continua a indagare l’animo umano attraverso uno dei maggiori esiti del repertorio molieranio. Il critico italiano Ferdinando Neri definì quest’opera, insieme a Don Giovanni...

08/30/2018

I personaggi di Molière restano personaggi comici. Ma
anche i più clamorosi, torturati dalla nevrosi, dalla
malinconia, dalla gelosia, dalla follia sembrano celare
qualcosa del loro autore: un'intima aria di rovina, di
dissesto, un'ombra densa
(Giovanni Macchia)

A Parigi, nel 1666

Non sono giorni facili, quelli del 1666, per Molière. Ment...

08/29/2018

Conversazione con Tonio De Nitto

Nuova drammaturgia e classico, performance e teatro di prosa, il collettivo artistico Factory Compagnia Transadriatica porta sulle scene dei teatri della Cupa due produzioni (TRIP – Viaggio nel Salento tra santi e fanti e Il misantropo) tra loro lontane per forma, contenuto e linguaggio.

Nel primo cas...

08/07/2018

La scena è un bordello pop-barocco su cui incombe un’enorme cornice dorata. Sul palco troneggia un divano stile Luigi IV, in oro e tessuto rosa; accanto un’asta e un microfono. Alceste, il solido misantropo Ippolito Chiariello, entra subito. È un uomo fragile e rigoroso. Solo ed escluso in un mondo in cui l’ipocrisia e l’allineamento -...

08/07/2018

...La società non sostiene alcuna emancipazione, anzi, lega alla famiglia a doppio filo, con intrallazzi e nepotismi, falsi valori e compromessi. legalità e verità sembrano chimere, ma Tonio De Nitto vuole insistere nel perseguire, anche con la messinscena del Misantropo di Molière, tradotto e riadattato da Francesco Niccolini. Quasi un...

04/13/2018

La messinscena di un classico suggerisce la messa in discussione del rapporto fra tradizione e attualità, porta a interrogarsi su quanto tale classico possa parlare al presente e su come il suo adattamento sia capace di calarlo nel tempo in cui va in scena, conservandone ma anche rinnovandone le capacità d’espressione. E, se questo disc...

02/14/2018

IL MISANTROPO DI FACTORY E L’ATTUALITÀ DEL DECLINO

La compagnia salentina Factory rappresenta un piccolo caso virtuoso nel panorama teatrale italiano. Formata da un folto gruppo, scelto tra i migliori rappresentanti della scena pugliese e capitanati da Tonio De Nitto, è riuscita a farsi notare a livello nazionale per la qualità degli spe...

Please reload

Post in evidenza

A BERGAMO per i Brutto anatroccolo days

November 24, 2019

1/10
Please reload

Post Recenti